top of page

Ricerca e selezione del personale nel Metaverso: nuove frontiere per il futuro del lavoro





"Il Metaverso rappresenta un'opportunità rivoluzionaria per il recruiting. Le aziende che lo utilizzeranno saranno in grado di attrarre e assumere i migliori talenti del futuro." - Josh Bersin, analista di Bersin by Deloitte

Il Metaverso, una realtà virtuale immersiva e interattiva, rappresenta una nuova frontiera per la formazione e la selezione del personale, soprattutto per quanto riguarda i grandi gruppi internazionali. Le sue potenzialità per rivoluzionare il modo in cui le aziende ricercano, formano e sviluppano le competenze dei propri dipendenti sono immense.



Opportunità offerte dal Metaverso: una nuova frontiera nella selezione del personale?


Siamo ancora all'inizio, soprattutto in Italia per quanto riguarda l'utilizzo di questa tecnologia applicata alle HR. Ciononostante in USA sempre più aziende stanno cercando di integrare i processi di selezione del personale con un piano di realtà aumentata, con risultati ancora non del tutto verificati.

Questi sono i plus che alcune delle società attive nel Multiverso sostengono di aver notato nell'utilizzo della realtà aumentata nella ricerca, selezione e formazione del personale:


  • Esperienza immersiva: Il Metaverso permette di creare esperienze di selezione realistiche e coinvolgenti che simulano l'ambiente di lavoro reale. I candidati possono interagire con altri avatar, esplorare l'ufficio virtuale e svolgere compiti come se fossero già parte del team.

  • Valutazione più accurata: Attraverso le interazioni virtuali, i recruiter possono valutare meglio le capacità interpersonali, la comunicazione, la leadership e il problem solving dei candidati in un contesto più realistico rispetto a un colloquio tradizionale.

  • Ampliamento del bacino di talenti: Il Metaverso permette di superare le barriere geografiche e raggiungere candidati da tutto il mondo, aprendo le porte a una maggiore diversità e inclusione.

  • Migliore employer branding: Un'azienda che utilizza il Metaverso per il recruiting si posiziona come innovativa e all'avanguardia, attirando l'attenzione dei migliori talenti.


Esempio di casi d'uso


  • Accenture ha creato un campus virtuale in cui i candidati possono svolgere attività di team building e problem solving, dando ai recruiter la possibilità di valutare le loro soft skills in un contesto interattivo.

  • L'Oréal ha utilizzato una piattaforma virtuale per far vivere ai candidati l'esperienza di lavorare in un negozio, permettendo loro di interagire con i prodotti e i clienti virtuali.

  • PwC ha sviluppato un gioco virtuale in cui i candidati devono risolvere una serie di sfide per dimostrare le proprie capacità analitiche e di problem solving.


Sfide e considerazioni: il Metaverso è ancora alla portata di pochi.


  • Costi: La tecnologia per il Metaverso può essere costosa, soprattutto per le piccole e medie imprese. Tuttavia, i costi possono essere compensati dai benefici a lungo termine derivanti da una forza lavoro più qualificata e produttiva.

  • Competenze: Le aziende necessitano di personale con competenze specifiche per sviluppare e gestire esperienze di formazione nel Metaverso. Questo può richiedere la formazione del personale esistente o l'assunzione di nuovo personale con le competenze necessarie.

  • Accesso: Non tutti i dipendenti hanno accesso alla tecnologia necessaria per partecipare a esperienze di formazione nel Metaverso. Le aziende devono fornire ai dipendenti l'hardware e il software necessari per accedere alla formazione virtuale.

  • Sicurezza e privacy: È importante proteggere i dati dei dipendenti durante le esperienze di formazione nel Metaverso. Le aziende devono implementare misure di sicurezza adeguate per proteggere la privacy dei dati dei dipendenti.

Il Metaverso in Italia e l'integrazione degli ambienti virtuali nelle nostre imprese.


Se nel reclutamento del personale non si hanno ancora notizie dell'utilizzo del Metaverso, diverso invece è il caso della formazione del personale, campo in cui le nostre aziende stanno incominciando ad esplorare nuove possibilità di implementazione.

Ecco alcuni esempi:


1. TIM: ha creato un campus virtuale chiamato "TIM Academy" dove i dipendenti possono seguire corsi di formazione immersivi su diverse tematiche, come la sicurezza informatica e la vendita.

2. Enel: utilizza la realtà virtuale per formare i suoi tecnici sulla manutenzione degli impianti elettrici. I dipendenti possono interagire con modelli 3D realistici degli impianti, imparando a identificarne i guasti e a ripararli.

3. Leonardo: ha sviluppato un simulatore di volo virtuale per formare i suoi piloti. Il simulatore ricrea fedelmente l'ambiente di volo, permettendo ai piloti di mettere in pratica le loro abilità in un contesto sicuro e controllato.

4. Luxottica: utilizza la realtà aumentata per formare i suoi addetti alle vendite. I dipendenti possono utilizzare un'app per visualizzare informazioni aggiuntive sui prodotti in tempo reale, come ad esempio la disponibilità in magazzino e le recensioni dei clienti.

5. Generali: ha creato un ambiente virtuale chiamato "Generali Academy" dove i dipendenti possono svolgere simulazioni di situazioni di lavoro reali, come ad esempio gestire un sinistro o un reclamo.


Che l'argomento sia attuale ed interessante è senza dubbio dimostrato dall'attenzione che il mondo universitario gli sta rivolgendo; ad esempio il Politecnico di Milano ha creato un laboratorio di ricerca dedicato al Metaverso e alla sua applicazione in diversi settori, tra cui la formazione mentre L'Università La Sapienza di Roma ha invece avviato un corso di perfezionamento in "Formazione e apprendimento nel Metaverso".


Implicazioni pratiche per la formazione del personale: le opportunità per il futuro


Il Metaverso è ancora in fase di sviluppo, ma le sue potenzialità per la formazione del personale sono immense. In futuro, possiamo aspettarci di vedere:


  • Formazione ancora più immersiva e realistica: L'avanzamento della tecnologia permetterà di creare esperienze di formazione virtuale ancora più realistiche e coinvolgenti.

  • Formazione personalizzata basata sull'intelligenza artificiale: L'intelligenza artificiale potrà essere utilizzata per creare percorsi formativi personalizzati in base alle esigenze individuali di ogni dipendente.

  • Apprendimento collaborativo su scala globale: Il Metaverso permetterà ai dipendenti di collaborare e imparare gli uni dagli altri in un ambiente virtuale globale.


E tu, cosa ne pensi? Si tratta di uno strumento utile per massimizzare le possibilità di incontro tra domanda ed offerta o è un ulteriore passo verso un futuro distopico e spersonalizzante?




Se ti è piaciuto questo articolo e hai bisogno di un supporto specializzato contattaci, il nostro team commerciale è a tua disposizione per provare a studiare insieme a te un modello di recruiting in linea con le tue necessità e la tua cultura aziendale.


53 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page